Un’unica fonte per test e misurazioni

HBK è un fornitore globale di soluzioni integrate di test, misura, controllo e simulazione per l’intera catena di misura. Nata dalla fusione di due storici marchi europei, ha annunciato la fondazione di una nuova società italiana. Conosciamola insieme

A fine settembre si è tenuta una conferenza online per presentare ufficialmente al mercato HBK Italy, specialista nelle soluzioni di misura. Questa nuova realtà ha preso forma lo scorso luglio dalla fusione di HBM e Bruel & Kjær. Vanta un range completo di sistemi e soluzioni che include l’intero ventaglio applicativo ingegneristico e industriale in ambito di prove e misurazioni meccaniche, elettriche e acustiche. Alla conferenza virtuale hanno partecipato Gian Luca Marengo, Sales Manager e CdA HBK Italy, e Joe Vorih, Presidente di HBK. Come ha sottolineato quest’ultimo, il settore dei test sta vivendo un grande cambiamento: quelli fisici rivestono un ruolo importante, ma quelli virtuali si stanno facendo sempre più strada. Si crea così una convergenza fra i due ambiti, ed è qui che HBK si propone ai clienti come valido partner per affrontare insieme la sfida.

QuantumX, un sistema di acquisizione dati universale.
QuantumX, un sistema di acquisizione dati universale.

Quando l’unione fa la forza

Ma facciamo un passo indietro. Nel 2019 due società del gruppo Spectris plc, con oltre settant’anni di esperienza sui mercati europei e internazionali, si uniscono per dare vita a HBK. Come abbiamo anticipato, parliamo della tedesca HBM (Hottinger Baldwin Messtechnik, con prodotti che coprono l’intera catena di misura, dal sensore al software) e la danese Brüel & Kjær Sound & Vibration Measurement (produttrice di strumenti di misura per acustica e vibrazioni, specializzata in applicazioni industriali e ambientali). Grazie alla fusione, HBK si pone come un’unica società con un’offerta che va dal mondo fisico dei sensori e dei sistemi di acquisizione per attività di test e misura, al mondo digitale della simulazione, dei software di modellazione e di analisi. Ecco qualche numero: uffici e distributori in oltre 50 Paesi, 3.000 impiegati di cui 300 ingegneri, 480 milioni di fatturato nel 2019, 35.000 clienti. Un background di tutto rispetto che le ha permesso di organizzare quest’anno, dal 13 al 15 ottobre, la prima edizione della HBK Product Physics Conference, evento online che ha riunito centinaia di esperti, tecnici e utenti finali del settore test & measurement.

Una presenza capillare su tutto il territorio italiano

HBK Italy ha quindi alle spalle realtà con un passato solido che puntano a un futuro comune. Può contare su un team di circa trenta persone, sparse tra la sede centrale di Milano e gli uffici dislocati nella penisola per garantire una copertura capillare (Torino, Udine, Bologna, Roma, Bari).
Numerosi sono i campi di applicazione: molto importante è quello del trasporto, non solo inteso come industria automobilistica e il suo indotto ma anche ferroviario; altrettanto tradizionale quello delle macchine agricole e delle costruzioni. L’azienda è presente in campo aerospace & defence, lavorando con importanti centri italiani. Molto interessanti le collaborazioni con i centri di ricerca scientifica (istituti e università, tra le quali spicca il Politecnico di Torino). Altri ambiti di rilevanza sono le macchine per il controllo della produzione, i sistemi di test, di pesatura e il monitoraggio civile (ambientale e delle strutture).

L’equipe di HBK Italy  conta una trentina di addetti  (foto scattata prima dell’emergenza Covid).
L’equipe di HBK Italy conta una trentina di addetti (foto scattata prima dell’emergenza Covid).

Fonometro con app per la gestione da PC e smartphone

Ma per “toccare con mano” l’offerta di HBK, vediamo qualche prodotto di punta iniziando dai fonometri. La gamma conta svariati modelli, ciascuno con caratteristiche specifiche per attività. Il modello B&K 2245 è ideale per indagini sui rumori in ambienti di lavoro, con la possibilità di generare report per assicurare la conformità alle normative o svolgere indagini specifiche. Caratterizzato da una precisione di misura di classe 1, è semplice da usare grazie a un display chiaro, la navigazione facilitata, la docking station e un design robusto. Protetto da polvere e acqua in una custodia IP55, è adatto per l’uso al chiuso e all’aperto. Può misurare una vasta gamma di parametri, gestendo le statistiche e l’analisi della frequenza. B&K 2245 dispone di app per la gestione da smartphone e PC in modalità wireless: l’App mobile Enviro Noise Partner con Work Noise Partner, scaricabile dall’App Store, consente di controllare dal telefono tutte le funzionalità, mentre con l’app per PC si possono trasferire velocemente i dati sul computer, anche con cavo USB.

Simulatori di testa e busto

I simulatori HBK di testa e busto (HATS, Head and Torso Simulators) sono stati appositamente progettati per il test di dispositivi di telecomunicazione come auricolari, cuffie, microfoni, altoparlanti, smartphone e via dicendo. Ma non solo, trovano largo impiego nelle prove audiometriche all’interno di veicoli, per la misura del livello di rumorosità in ambienti operativi gravosi, e per la misura delle emissioni acustiche di macchinari industriali, elettrodomestici, elettroutensili eccetera. Fra i vari modelli spicca il 4128D, un busto dotato di attrezzatura porta telefono per misurazioni e prove in-situ su smartphone e dispositivi di telecomunicazione, ma anche su apparecchi acustici, dispositivi di protezione dell’udito, cuffie e così via. Il modello 5128 è analogo ma offre potenzialità di testing più estese, permettendo di effettuare test e misurazioni pressoché realistiche sull’intero campo delle frequenze udibili, fino a 20 kHz.

Sistema di acquisizione dati universale e distribuibile

Passiamo ora a QuantumX, un sistema di acquisizione dati universale, ideale per tutte le esigenze di prova e misura. Può gestire segnali per l’acquisizione di grandezze fisiche da sensori che utilizzano tecnologie diverse: qualunque sensore può essere integrato e il suo valore digitale trasferito via CAN bus o a un’uscita di tensione analogica (gateway). Attualmente commercializzato a marchio HBM, ha una concezione modulare. Ogni modulo è un’unità di acquisizione dati che, in combinazione coi sensori HBM e il software catman, consente di implementare una soluzione completa e affidabile di test e misura. Il sistema è sviluppato come soluzione “open” e può essere integrato anche con altre piattaforme software e cloud. Tra i vari settori di applicazione spiccano: test di laboratorio e banchi prova, acquisizione dati in mobilità (industria automobilistica), test su aeromobili, motori elettrici e accumulo di energia, assistenza/manutenzione e monitoraggio strutturale.

0 Condivisioni