Sonde per monitorare la qualità dell’acqua

La nuova sonda della famiglia s::can, distribuita in Italia da Isoil Industria, misura più parametri in continuo e direttamente in acqua, senza la necessità di una complessa attività di pre-trattamento del campione. È disponibile in diversi cammini ottici ed è abilitata IoT

Un anello LED a colorazione variabile identifica lo stato del sensore.
Un anello LED a colorazione variabile identifica lo stato del sensore.

In molti settori, analizzare in continuo la qualità dell’acqua gioca un ruolo di fondamentale importanza. Ad esempio, nei processi di produzione consente di mantenere l’efficienza operativa, e di ridurre al minimo i tempi di fermo impianto causati da scarichi anomali. Grazie all’analisi in continuo delle acque reflue si evita che sostanze organiche e inorganiche dannose vengano riversate direttamente nell’ambiente. Il monitoraggio è essenziale anche per garantire un’adeguata qualità dell’acqua destinata al consumo umano: in Italia non mancano situazioni potenzialmente a rischio di non conformità che richiedono un approccio basato sulla prevenzione e sul monitoraggio permanente. Per queste e altre applicazioni, bisogna utilizzare strumenti di misura affidabili, capaci di analizzare diversi parametri come nitrati, torbidità sostanze organiche, colore, pH, cloro libero e totale, conducibilità, salinità, ossigeno disciolto e altri parametri. Le sonde spettrometriche s::can di Isoil Industria sono un valido supporto per le società di gestione e distribuzione acque. Si tratta di sonde multiparametriche che possono misurare più parametri in continuo (Online) e direttamente in acqua (InSitu) senza la necessità di una complessa attività di pre-trattamento del campione. Vediamo ora quali sono le caratteristiche della spectro::lyser V3, la nuova sonda della famiglia s::can.

spectro::lyser V3 è disponibile in diversi cammini ottici.
spectro::lyser V3 è disponibile in diversi cammini ottici.

Una sonda multiparametrica

La sonda multiparametrica spectro::lyser V3 è la soluzione adatta per sorvegliare la qualità delle acque in sistemi “Early Warning”. Rispetto alla sonda lanciata sul mercato vent’anni prima, è tre volte più stabile e accurata, è sei volte più veloce nella misurazione e richiede un tempo di risposta minimo (10 secondi). Questa sonda registra lo spettro di assorbimento della radiazione UV/VIS (fingerprint): utilizzando le informazioni in esso contenute, può monitorare contemporaneamente oltre 10 parametri diversi (TSS, TS, torbidità, colore, TOC, DOC, BOD, COD, NO3-N, NO3, cloramina, HS-, O3, CLD, Chl -a, BTX, UV254) e segnalare eventuali variazioni anomale. Un anello LED a colorazione variabile identifica lo stato del sensore: blu se funziona correttamente, giallo se è in modalità di servizio, rosso se rileva errori. Per una sensibilità ottimale nelle varie applicazioni, spectro::lyser V3 è disponibile in diversi cammini ottici: da 35 mm per l’acqua potabile, da 5 mm per quella superficiale e da 1 mm per le acque reflue. Inoltre, questa sonda è molto efficiente dal punto di vista energetico e può essere alimentata con batterie o pannello solare (con modalità “sleep” per bassi consumi energetici).

Monitoring is fully manageable remotely via the web.
Monitoring is fully manageable remotely via the web.

Monitoraggio da remoto con l’abilitazione IoT

Al pari dell’elettrico e del gas, il mondo dell’idrico sta diventando un settore sempre più evoluto, monitorato in continuo e tecnologicamente interattivo. Il monitoraggio della qualità dell’acqua trae ampi benefici dall’integrazione tra tecnologia IoT. La sonda spectro::lyser V3 infatti è abilitata IoT, dispone di un web server integrato e non richiede terminali per operare; il monitoraggio è dunque completamente gestibile da remoto. La configurazione e la visualizzazione da remoto della sonda e dei dati misurati risultano semplici e immediate grazie all’interfaccia web intuitiva Io::Tool. Per ulteriori possibilità di connessione/interfaccia di altri sensori, la soluzione ideale è la centralina controller con::cube V3, un terminale compatto e versatile per l’acquisizione dei dati e il controllo della stazione.

Flessibilità di misura e altri benefici

La sonda spectro::lyser V3 offre elevata flessibilità di misurazione, e il potente data logger integrato (con memoria da 8 GB) permette la registrazione dei dati per molti anni. La comunicazione diretta dei dati con PC, tablet o smartphone è possibile via Bluetooth o Wlan; la massima sicurezza dei dati è garantita dalla criptazione e dal protocollo di trasferimento TCP/IP. spectro::lyser V3 è pre-calibrata in fabbrica per un gran numero di applicazioni standard, ed è possibile la calibrazione multipoint locale. Come tutte le sonde spettrometriche s::can, utilizza un sistema automatico di pulizia ad aria compressa per rimuovere le incrostazioni. Il sistema si è dimostrato efficiente e affidabile anche nelle acque reflue non trattate, evitando di effettuare la pulizia manuale delle sonde.

0 Condivisioni