Nuove funzionalità per i regolatori PID

I regolatori PID doppio loop della serie Performance di Gefran sono stati potenziati nelle loro prestazioni per adattarsi ai nuovi paradigmi dell’industria 4.0. Diventano così strumenti utili per l’integrazione di controlli e di visualizzazione dati

di Noemi Sala

Novità in casa Gefran: la multinazionale italiana ha rinnovato la serie Performance di regolatori PID doppio loop, con funzioni di controllo di valvole motorizzate e generazione di profili di setpoint. La gamma, disponibile nei modelli 850, 1650 e 1850, si arricchisce di nuove funzionalità in termini di connettività e usability, grazie a cui i regolatori PID si trasformano in dispositivi smart, ideali per installazioni in moderne architetture di automazione 4.0.

Due le novità principali
I nuovi regolatori PID doppio loop sono stati ulteriormente potenziati nelle prestazioni tecniche per adattarsi ai nuovi paradigmi dell’industria 4.0. In tal senso, sono due le novità: da una parte il Remote service, mediante Web Server, permette di monitorare i regolatori PID e accedere ai dati da remoto tramite computer, smartphone e tablet; dall’altra parte, il protocollo Modbus TCP slave, basato su tecnologia Ethernet, assicura un affidabile scambio di informazioni in presenza di reti di automazione di fabbrica.
Altro punto di forza è la funzione Modbus Master, che consente una connessione diretta a dispositivi Modbus Slave, rendendo il regolatore serie Performance uno strumento utile per l’integrazione di controlli e visualizzazione dati, anche da dispositivi di terze parti. In virtù della conformità alle normative AMS2750 per il settore aerospaziale e CQI9 per l’automotive, la serie è perfetta per garantire affidabilità e un elevato grado di accuratezza dell’ingresso di misura e controllo, come il trattamento termico di metalli. Inoltre, i regolatori PID Performance sono ideali per il controllo nei processi di sterilizzazione nel settore alimentare, nel controllo per camere climatiche e incubatrici, banchi prova, impianti di generazione vapore ed essiccatori.

I vantaggi della serie
La famiglia integra alcune funzioni generalmente distribuite su più dispositivi, come regolatori PID, PLC e HMI che permettono di gestire logiche di controllo a supporto della regolazione PID, mediante la configurazione di funzioni booleane e matematiche. Inoltre, il dispositivo consente la generazione di profili indipendenti di setpoint, sincroni o asincroni, utile ad esempio nei processi di gestione di celle climatiche. In aggiunta, la nuova serie è dotata di tre ingressi, per una maggior flessibilità di utilizzo del regolatore. Tra le principali funzionalità integrate si segnalano infine quelle di energy counter per monitorare il consumo energetico, e di cycle counter per misurare il ciclo di vita degli attuatori, a favore di una manutenzione preventiva senza aver bisogno di dispositivi aggiuntivi. Completano i vantaggi della serie Performance la fruibilità di lettura e il set-up semplice e immediato, grazie a un’interfaccia operatore con un ampio schermo LCD ad alta risoluzione, e la possibilità di configurare messaggi alfanumerici personalizzati e multilingua. Infine, di particolare rilievo la configurazione attraverso software Gefran dedicato GF_eXpress, semplice e intuitivo, comune a tutte le soluzioni della multinazionale.

0 Condivisioni