L’RFID al servizio del cioccolato

Le tecnologie RFID di Turck Banner Italia sono state impiegate alle macchine dolciarie di un cliente tedesco: con un semplice clic del mouse, il sistema mostra la posizione di ogni stampo e traccia il percorso fatto all’interno dell’impianto di produzione

di Noemi Sala

La società tedesca Winkler und Dünnebier Süßwarenmaschinen (WDS) è una realtà di ingegneria meccanica molto richiesta nell’industria dolciaria grazie ai suoi impianti di produzione. Parte di questo successo è dovuto anche a un processo d’innovazione costante messo in atto dall’azienda. Questa filosofia le permette di offrire ai clienti efficienza, sicurezza e controllo dell’impianto, grazie a una logistica degli stampi ottimale. I dati che definiscono lo stato più recente di ogni stampo sono forniti dal sistema di identificazione RFID BL ident di Turck Banner, tra i principali produttori di sensoristica, interfacce, sistemi bus e sicurezza. La produzione di cioccolato è un processo a più stadi piuttosto complesso, e WDS ha così deciso di rivolgersi a Turck Banner per introdurre questa soluzione come tecnologia NFC innovativa.

Monitoraggio e controllo ottimale di tutti gli stampi e i prodotti
Tutti gli stampi in plastica, che a seconda dell’impianto possono anche essere migliaia, sono dotati di supporti dati RFID per il controllo e il monitoraggio. È possibile tracciare l’avanzamento di ogni stampo da una stazione centrale, grazie alle testine di lettura/scrittura installate in modo permanente nelle linee di produzione e nei sistemi di acquisizione mobili nei magazzini e nelle aree di produzione. All’interno delle linee, il sistema RFID orientato al database aiuta a garantire il monitoraggio ottimale di stampi e prodotti, oltre all’ottimizzazione dei processi e al miglioramento delle statistiche di produzione. Le informazioni acquisite dal sistema di controllo vengono trasmesse a un database locale sul server dell’operatore dell’impianto, che memorizza i dati per tutti gli stampi in quel momento nel ciclo di produzione della linea. Le informazioni prodotte sono sincronizzate con un server per la gestione e il monitoraggio completi degli stampi. Un sistema RFID completo include non solo i punti di lettura sui macchinari di produzione, ma anche testine di lettura su stazioni di lavaggio stampi e sistemi di stoccaggio. Se il cliente lo desidera, WDS può eseguire anche l’adeguamento delle installazioni di terzi con i lettori RFID di Turck Banner.

Una vasta gamma di possibili applicazioni per il pool di dati
Grazie ai sistemi RFID di Turck Banner, il database del server centrale di ogni macchina WDS contiene informazioni preziose utilizzabili per ottimizzare sia la produttività dell’impianto, sia la qualità della produzione. Esiste una vasta gamma di possibili applicazioni per il pool di dati, inclusa l’ottimizzazione della logistica. Con un clic del mouse, il sistema mostrerà la posizione di ogni singolo stampo, e traccerà il percorso che ha fatto all’interno dell’impianto di produzione.
Questo controllo consente di individuare facilmente le potenziali fonti di errore. Si possono determinare anche dati specifici della produzione: ad esempio, è possibile identificare gli stampi o persino i set di stampi completi che producono livelli di scarto superiori alla media, e ordinarli automaticamente. Un’altra applicazione potrebbe essere il confronto tra set di stampi e caratteristiche di produzione di un lotto specifico. Il pool di dati offre un ampio range di impiego per il monitoraggio all’interno dell’impianto secondo le linee guida sulla qualità o sull’igiene, anche in termini di gestione della qualità. Il sistema può facilmente identificare ad esempio se un ciclo di pulizia è stato seguito correttamente.

Le sequenze di produzione vengono seguite da vicino
Oggi, grazie all’RFID di Turck Banner, è possibile seguire da vicino le sequenze di produzione, come ad esempio riunire gli stampi nell’armadio di raffreddamento o sostituirli con campioni di prova speciali durante il funzionamento. Inoltre, questa tecnologia emette immediatamente un allarme se gli stampi inseriti non sono adatti al processo di produzione in corso in quel determinato momento.
È anche possibile un cambio di prodotto “volante”, introducendo nuovi stampi nel sistema, mentre quelli vecchi vengono espulsi.
Per aumentare la flessibilità, sono possibili anche scenari di produzione con set di stampi miscelati in modo casuale.

0 Condivisioni