Sensore di posizione a tecnologia magnetostrittiva

Gefran presenta Hyperwave, una gamma di sensori di posizione a tecnologia magnetostrittiva con una ripetibilità di lettura del segnale di 0,01 mm, un errore di non linearità pari a 0,01%/FS e una risoluzione inferiore a 0,5 µm, operando anche a temperature estreme da -30°C a + 90°C. L’amplificazione del segnale dell’elemento primario, superiore rispetto ai modelli tradizionali, lo rende immune ai campi elettromagnetici, garantendone un funzionamento preciso e continuo nel tempo.

La durata di funzionamento è, insieme all’assenza di manutenzione, uno dei principali punti di forza. In virtù della tecnologia magnetostrittiva, la posizione è individuata dall’interazione tra due campi magnetici: il primo generato elettricamente lungo tutto il trasduttore interagisce con il secondo, costituito da un cursore (con design a slitta o flottante) dotato di magnete permanente. L’eliminazione del contatto meccanico rende il sistema praticamente immune all’usura, riducendo i fermi macchina.
La gamma si declina in due macrocategorie: WP con meccanica a profilo per il montaggio tramite staffe direttamente sulla struttura da misurare, e WR con meccanica a stelo da 10 mm in acciaio inox AISI 316L.

0 Condivisioni