Dispositivi di protezione contro le sovratensioni

Termitrab Complete è il sistema completo di dispositivi di protezione contro le sovratensioni: dalla protezione contro le sovratensioni monostadio fino alle varianti multilivello a innesto con sezionamento a coltello, segnalazione e opzione di trasmissione a distanza

di Ginevra Leonardi

Nei sistemi di misurazione e di controllo, spesso utilizzati negli impianti di processo, i componenti salvaspazio per armadi di terminazione dei cavi sono sempre più richiesti. La gamma di prodotti Termitrab Complete (TTC) di Phoenix Contact è una soluzione compatta per il livello di connessione e di distribuzione ed è ora equipaggiata anche con la funzione dei fusibili miniatura.
A livello di distribuzione dei quadri elettrici negli impianti di processo, frequentemente si incontrano requisiti in realtà contraddittori. Da un lato infatti si richiedono buona accessibilità ed elevata facilità di manutenzione, dall’altro è necessario risparmiare sui costi con un design compatto e salvaspazio, dove la caratteristica del minimo ingombro è dovuta anche al gran numero di segnali presenti nell’impianto. Con il sistema Termitrab Complete, Phoenix Contact ha risolto questa contraddizione.

Numerose funzioni in un unico modulo
I componenti sottili sono in origine componenti di protezione contro le sovratensioni per segnali a bassa tensione, progettati come morsetti componibili multilivello offrendo due livelli di connessione nel cablaggio passante. Un terzo livello di connessione può essere utilizzato per un cavo di riferimento comune o per la schermatura del cavo. I componenti della famiglia Termitrab Complete presentano due ulteriori funzioni opzionali: sezionamento a coltello e struttura modulare. Il sezionamento a coltello integrato per i due fili di segnale consente di separare i segnali dai cavi di campo durante i lavori di messa in funzione o di manutenzione. Si possono così eseguire misurazioni o prove sul campo in modo semplice, senza scollegare i cavi dal punto di terminazione. Grazie alla loro struttura in due parti, gli scaricatori modulari con spina di protezione a innesto permettono la facile sostituzione di un componente di limitazione della tensione difettoso. Ciò significa che le verifiche ricorrenti possono essere eseguite secondo la norma IEC 62305-3 senza influire sull’installazione. A tale scopo, la spina di protezione di Termitrab Complete è inserita nel dispositivo di prova Checkmaster 2 e viene eseguito il test funzionale. Il sistema determina in dettaglio i parametri tecnici attuali confrontandoli con i valori obiettivo, comprese le tolleranze ammesse. Ogni singola prova viene memorizzata. In seguito i dati di tutti i test possono essere esportati tramite porta USB e ulteriormente elaborati, facilitando la creazione di precisi report di prova.

Un nuovo portafusibile modulare garantisce ulteriori benefici
Queste funzioni sono state estese grazie all’inserimento di un portafusibile modulare. L’installazione può essere resa ancora più compatta in quanto il portafusibile si collega direttamente sui morsetti della protezione contro le sovratensioni come un modulo aggiuntivo. Nelle installazioni in cui è richiesta una combinazione tra fusibile miniatura, protezione contro le sovratensioni e sezionamento a coltello, venivano utilizzati morsetti portafusibili, moduli di protezione contro le sovratensioni e morsetti sezionatori a coltello collegati in serie tramite cavi. Il nuovo sistema modulare ora combina tutte le caratteristiche in un unico morsetto espandibile che permette non solo di eliminare due terzi dello spazio che i singoli morsetti richiederebbero, ma anche una significativa parte del cablaggio.

Protezione selettiva contro le sovracorrenti per i circuiti di segnali
I fusibili miniatura trovano impiego, ad esempio, negli impianti in cui il circuito di segnale è collegato a un’alimentazione di 24 VDC. Può trattarsi di un circuito di alimentazione che attiva una valvola di regolazione, ma anche di un sistema di alimentazione di sensori sul campo. Di norma, un interruttore automatico con una corrispondente elevata capacità di interruzione di corrente viene posizionato direttamente all’arrivo delle reti di alimentazione. In questo tronco principale i valori tipici sono di 10 o 20 A. I singoli circuiti di segnale possono essere dotati di fusibili miniatura per proteggerli dalle sovracorrenti. Nel caso in cui si verificasse un cortocircuito nel cavo di campo o un guasto del dispositivo, tutti gli altri circuiti dei segnali collegati allo stesso tronco principale non sono interessati da questo guasto.

Ulteriore accorgimento per non superare la corrente nominale prevista
Il fusibile miniatura protegge anche lo stesso modulo di protezione contro le sovratensioni, dato che la corrente nominale prevista per questo componente non deve essere superata. I fusibili miniatura per circuiti di potenza inferiore hanno in genere una corrente nominale di alcune centinaia di mA, mentre la corrente nominale della maggior parte dei componenti a 24 V della gamma Termitrab Complete è di 600 mA: risulta così più che sufficiente per la maggior parte delle applicazioni. Inoltre, le varianti High Current (HC) della gamma consentono addirittura una corrente fino a 6 A, valore che corrisponde anche alla corrente massima ammissibile del portafusibile. Ciò significa che esiste una soluzione coordinata e idonea anche per circuiti attuatori con correnti nominali o di spunto più elevate. Termitrab Complete offre un ulteriore vantaggio: grazie all’ingegnosa forma del portafusibile, è possibile completare contemporaneamente con un portafusibile tutti i livelli di connessione dotati di tecnica di connessione a vite sulla custodia Termitrab Complete. Sono così protetti anche i vari canali che vengono commutati attraverso il modulo di protezione.

0 Condivisioni