Manifold per controlli strumentali

Il Modular Manifold SIL4  per sistemi Hipps progettato da Indra per applicazioni di controllo strumentali, garantisce elevati standard di sicurezza, efficienza e qualità assicurando la continuità d’informazione fra il processo e i sensori di pressione

di Vittoria Ascari

Fondata nel 1987, Indra progetta e realizza valvole a sfera e spillo in varie configurazioni e diametri, da versioni Double Block & Bleed integrali e split body a manifold per strumentazione, costruite secondo i più elevati standard qualitativi di sicurezza ed efficienza. Caratterizzano l’azienda il “made in Italy”, l’impiego di materia prima prevalentemente di origine nostrana, e il monitoraggio del prodotto in tutti i suoi passaggi, dall’ingegnerizzazione alla costruzione. Tutto questo è fondamentale per applicazioni critiche in settori industriali come l’oil & gas e il petrolchimico, dove Indra opera prevalentemente. Indra è in grado di elaborare soluzioni personalizzate secondo le specifiche esigenze della clientela.
I prodotti sono realizzati nei materiali più ricorrenti, con disponibilità di materiali “esotici” per applicazioni critiche come Duplex, Super Duplex o Monel. L’azienda dispone poi di moderni macchinari per lavorazioni meccaniche di precisione, con fasi di collaudo dei singoli prodotti nei vari step di fabbricazione.

Manifold per applicazioni di controllo strumentali
Un prodotto di recente realizzazione è il Modular Manifold SIL4 per sistemi Hipps, appositamente progettato per applicazioni di controllo strumentali.
Questa soluzione garantisce permanentemente la continuità di informazione tra il processo e i sensori di pressione: viene eliminato l’errore umano e, nella condizione di dover procedere alla sostituzione o alla manutenzione per danno elettrico o meccanico di uno o più sensori di pressione, uno o più sensori restano sempre attivi attraverso le varie configurazioni disponibili identificate come 1oo2 – 2oo3 – 1oo4.
Le peculiarità del Modular Manifold SIL4 consistono in: obbligatorietà di una serie di operazioni sequenziali, mai sovrapponibili; riduzione dei costi di realizzazione di un impianto ad alta pressione; protezione della linea da sovrappressioni; riduzione di emissioni inquinanti in atmosfera dovute a linee ad alta pressione.

Contenitori per proteggere manifold e strumentazione
La costruzione standard del Modular Manifold SIL4 non prevede l’utilizzo di contenitori opzionali, ma in installazioni all’aperto se ne suggerisce l’impiego per proteggere sia il manifold sia la strumentazione collegata.
A tale scopo è stato sviluppato un contenitore in acciaio inox e in poliestere per salvaguardare tutti i componenti del sistema. Il contenitore avrà diverse dimensioni, a seconda della configurazione selezionata per il Manifold 1oo2-2oo3-1oo4. Indra perfeziona la linea dei prodotti con materiali e accessori di complemento, ponendosi come interlocutore ideale per le imprese che si occupano della fornitura di “pacchetti”, che includono prodotti vari e tra loro complementari. Le soluzioni Indra trovano impiego prevalentemente nell’industria chimica, petrolchimica, oil & gas, piattaforme off-shore, energia, navale e altro ancora. Per concludere, l’azienda è certificata ISO 9001, 14001 e 18001.
Indispensabili anche le certificazioni di prodotto: Fugitive Emission, Fire Safe, Ped, Atex sono solo alcune di quelle a disposizione del cliente su richiesta.

0 Condivisioni