Trasmettitori radar a onda guidata

Grazie alla tecnologia a onde radar del trasmettitore SmartLine® di Honeywell, distribuita in esclusiva in Italia da Precision Fluid Controls, si può contare sulla precisione di misurazione di livello in ogni fase del processo di raffinazione degli idrocarburi, con valori elevati lungo tutto il ciclo dell’impianto

di Vittoria Ascari

Il processo di raffinazione inizia al momento della consegna del fluido di idrocarburi grezzo presso lo stabilimento, e continua attraverso le varie fasi che separano e ottimizzano i prodotti finali dell’impianto. Un flusso continuo e un controllo accurato del processo sono di fondamentale importanza. Un livello di misurazione affidabile è infatti basilare per riuscire a ottimizzare l’ordinazione e la consegna degli stock, e delle sostanze chimiche supplementari necessarie per il processo. Le letture dei livelli in tempo reale permettono di migliorare la capacità dei serbatoi, il controllo dei processi e di garantire la protezione in caso si verifichi il “troppo pieno”.
La variabilità delle fonti e della qualità degli stock e la necessità di regolazioni flessibili, rapide ed economiche richiedono strumenti di regolazione capaci di gestire diversi tipi di liquidi all’interno dello stesso serbatoio, e di assicurare misurazioni di livello accurate e affidabili. Questo vale soprattutto per il flusso degli stock e per i serbatoi di stoccaggio e di processo delle varie sostanze chimiche utilizzate nel processo di raffinazione. La presenza di liquidi diversi nel serbatoio provoca una variazione delle proprietà dei liquidi misurati: densità, viscosità, infiammabilità, temperatura e pressione di stoccaggio, costante dielettrica e altre ancora varieranno. Questa condizione richiede un livello di misurazione universale immune alle variazioni di prodotto, in modo da assicurare un adattamento rapido e coerente al processo.

Manutenzione e costi di inventario ridotti con i trasmettitori di livello
La tecnologia a onda radar guidata (GWR) è una soluzione efficace per misurare il livello dei liquidi, anche nel caso di operazioni che prevedono la presenza di idrocarburi. Si tratta di una tecnologia di misurazione diretta top-down, che misura la distanza alla superficie del prodotto.
Honeywell può contare su una solida esperienza in quest’ambito, grazie alla linea di trasmettitori di livello SmartLine SLG700, proposti sul mercato italiano da Precision Fluid Controls. Questi trasmettitori sono progettati per garantire facilità d’utilizzo, manutenzione ridotta e costi di inventario contenuti. Uno dei vantaggi principali della soluzione GWR è l’algoritmo interno di tracciabilità del livello, che garantisce l’assenza di impatti derivanti da fluttuazioni di pressione, temperatura e condizioni legate allo spazio del vapore sulla precisione di misurazione.
Una misurazione continua e totalmente elettronica del livello permette di misurare in contemporanea sia il livello sia l’interfaccia (separazione).
Grazie ai calcoli interni il trasmettitore di livello SmartLine può riportare, per il serbatoio target, livello misurato, distanza, percentuale, volume e massa (sulla base delle tabelle di conversione archiviate).
Inoltre, SmartLine Connection Advantage, unita al sistema di controllo Experion®, offre funzioni di messaggistica, indicazioni della modalità di manutenzione e allarmi di manomissione che consentono di migliorare i tempi di riparazione e di comunicazione con la sala di comando, evitando così guasti dell’unità e aumentando la produttività. L’operatore può infatti intervenire più rapidamente per evitare problemi di processo

Design modulare per i trasmettitori e tecnologia di tracciabilità del livello
Come tutti i dispositivi SmartLine, anche i trasmettitori di livello sono dotati di un design modulare che semplifica le operazioni di sostituzione e di aggiornamento dell’hardware nel campo anche a potenza ridotta. Il tutto senza compromettere le prestazioni generali del sistema o le certificazioni dell’ente omologante.
Lo strumento è dotato di una tecnologia di tracciabilità del livello brevettato, comprensiva della funzione di tracciabilità automatica dell’ampiezza, che permette di tracciare i livelli in modo continuo e affidabile anche in caso di variazione dell’ampiezza di riflessione del livello provocata da alterazioni dei lotti, turbolenza o schiuma. Inoltre, la misurazione di livello sfrutta la funzione di background dinamico, che riduce sensibilmente gli sforzi di manutenzione altrimenti necessari a causa dell’accumulo all’interno del serbatoio.
Grazie alle funzioni avanzate di visualizzazione e di configurazione locale, con il trasmettitore di livello SmartLine gli operatori sul campo possono risolvere gli eventuali problemi in modo più efficiente.
Il display con grafica avanzata mostra i dati di processo in formati grafici e i messaggi di comunicazione trasmessi dalla sala di comando.

Semplicità di configurazione e nello svolgere le varie operazioni
Oltre a permettere la configurazione con qualsiasi dispositivo portatile tramite i nuovi DTM, gli utenti possono configurare i trasmettitori mediante pulsanti accessibili dall’esterno anche in un ambiente intrinsecamente sicuro.
Le operazioni di configurazione, modifica delle informazioni o cambio lingua sono semplici da effettuare, sia dal banco di lavoro sia sul campo, e non richiedono nessun dispositivo portatile.
Il display di livello locale consente di visualizzare i valori di misurazione per la posizione delle flange, il livello di interfaccia e di volume libero. Con le interfacce utente, come il sistema di controllo Experion o i DTM, si può visualizzare l’intera curva d’eco tramite strumenti di configurazione comuni, come ad esempio il Field Device Manager (FDM) di Honeywell. Il trasmettitore di livello SmartLine utilizza uno strumento di convalida delle applicazioni che semplifica la fase di acquisto. Grazie a questo strumento online gli utenti inseriscono i dati tecnici relativi al serbatoio di processo specifico, e verificano che il trasmettitore di livello corretto venga consegnato sul sito pronto da installare. Il personale dell’impianto poi potrà incaricare degli specialisti Precision Fluid Controls attraverso una sessione ingegneristica online e congiunta.

0 Condivisioni