Banco fisso per la taratura di portata

Grazie al banco fisso presente nella sua sede italiana, Endress+Hauser amplia i servizi di taratura dei misuratori di portata: l’impianto esegue le tarature di strumenti applicati in processi anche critici con un valore di incertezza minimo

di Claudia Dagrada

A fine maggio Endress+Hauser ha presentato a stampa e clienti il suo impianto per la taratura dei misuratori di portata, il Flow Calibration Rig, installato nella sede italiana alle porte di Milano. Ogni strumento è soggetto a invecchiamento a causa di stress meccanici, chimici e termici, e i valori che fornisce possono cambiare nel tempo. Questo non si può evitare, ma può essere rilevato per tempo grazie ad attività di taratura con cadenza periodica. Parliamo di un impegno indispensabile, in alcuni casi obbligatorio per garantire la qualità e la tracciabilità della produzione: in quest’ambito, la misura di portata è il parametro più critico da verificare per ragioni sia tecniche sia logistiche.

L’importanza di verificare la taratura con regolarità
Qualsiasi impianto industriale di produzione, trasformazione o trattamento è dotato di strumenti per la misura della portata. Si tratta infatti di un parametro fisico comunemente impiegato nel controllo di processo, per eseguire misure quantitative di fluidi. La correttezza di tali misure deve essere regolarmente verificata: la caratteristica metrologica di ogni strumento che influisce sulla qualità del prodotto, la sicurezza dell’impianto, dell’ambiente e delle persone deve essere regolarmente sottoposto a verifica di taratura. A imporlo sono anche le norme applicate negli ambiti di processo tra cui ISO9001, ISO14001, ISO50001, ISO 61511, GMP e IFS. La taratura consiste nel confrontare la misura dello strumento sottoposto a test con uno strumento campione; successivamente si verifica che la differenza osservata, cioè la deviazione o l’errore, sia compatibile con l’utilizzo dello strumento nel processo.

Percentuale di incertezza minima grazie alla taratura su banco
La taratura in campo permette di eseguire l’attività direttamente presso gli impianti, con un impatto minimo sulla produzione. Utilizzando stacchi e raccordi si connette in serie lo strumento campione, spesso senza dover smontare lo strumento. Questa pratica però si caratterizza per un livello di incertezza piuttosto elevato: per le misure eseguite con strumenti portatili a ultrasuoni applicati all’esterno dei tubi si ottiene al massimo il 2%, mentre per le misure eseguite con banco trasportabile dotato di uno strumento campione a principio Coriolis, nelle migliori condizioni si può ottenere dallo 0,21% al 0,25%. La taratura su banco fisso rappresenta una valida soluzione per eseguire le tarature di strumenti applicati in processi anche critici: permette di eseguire la correzione dell’errore riportando la caratteristica di accuratezza di misura ai valori iniziali di fabbrica, operazione non eseguibile in campo a causa delle incertezze troppo elevate dei dispositivi portatili.

I due metodi di taratura utilizzati
Il banco fisso nella sede di Endress+Hauser Italia esegue tarature di portata in massa e/o volume con un’incertezza di 0,05%. Questo permette di valutare lo strumento considerando la sua specifica assoluta, rendendo superflua ogni considerazione sull’errore ammissibile dal processo. Il banco fisso esegue tarature con due metodi. Il Metodo Primario Gravimetrico permette di eseguire la taratura mediante massa d’acqua misurata con cella di carico e sistema di deviazione Flying Start and Stop; in questo modo si può generare una portata 0,02 kg/s …10 kg/s (720 kg/h …36.000 kg/h) e ottenere un’incertezza dello 0,05%. Con il Metodo Secondario Master la taratura viene eseguita mediante una batteria di misuratori a principio Coriolis, dove la misura si ottiene calcolando la media di almeno due strumenti campione in serie. La portata che si genera è di 0,02 kg/s …27,8 kg/s (720 kg/h …100.080 Kg/h), il valore di incertezza è pari a 0,08%. Le tarature vengono eseguite con acqua addolcita a zero gradi francesi. Il banco è idoneo per le tarature di strumenti fino al diametro DN150 e scartamento 1.180 mm. Il servizio di taratura mediante il banco fisso di Endress+Hauser va ad arricchire i servizi di taratura di portata eseguiti in campo con sistemi portatili, e permette di soddisfare ogni necessità di taratura dei misuratori di portata.

0 Condivisioni