Soluzioni aperte per un’automazione 4.0

Con il sistema IoT aperto di Phoenix Contact, si può realizzare la soluzione adatta per ogni applicazione basata su cloud, sia essa dedicata all’acquisizione, all’analisi di dati o di un concetto di automazione completo. Il tutto anche su lunghe distanze

di Sara Morri

Industry 4.0 implica molto di più di un semplice utilizzo delle nuove tecnologie nelle fabbriche e nei processi amministrativi. Rappresenta un cambiamento profondo: l’integrazione completa delle tecnologie digitali nei processi di lavorazione trasformerà totalmente prodotti e processi industriali. La digitalizzazione porterà al superamento dei precedenti confini dipartimentali all’interno delle organizzazioni, all’introduzione di nuove forme di lavoro e, soprattutto, alla creazione di filiere produttive digitali integrate. Per raggiungere tali obiettivi di produzione interconnessa e flessibile, è necessario adottare soluzioni di automazione più versatili e orientate alla comunicazione. Tutte le utenze del sistema di automazione devono abbandonare le loro connessioni statiche per consentire lo scambio dinamico di dati tra impianti dentro e fuori i confini aziendali, per permettere lo sviluppo di prodotti competitivi a lungo termine sui mercati internazionali. Per questo, Phoenix Contact ha sviluppato la piattaforma di controllo aperta basata su PLCnext Technology.

Uso di diversi affermati strumenti software e di linguaggi di programmazione
La soluzione permette la programmazione del sistema di controllo tramite strumenti software quali Visual Studio, Eclipse, Matlab Simulink e PC Worx, così come l’utilizzo di diversi linguaggi di programmazione all’interno di uno stesso progetto. Grazie a PLCnext Technology si possono combinare, ad esempio, funzioni conformi alla IEC 61131-3 con routine C/C++, C# o Matlab Simulink, rendendo semplice e flessibile l’implementazione di applicazioni software.
Per la programmazione secondo la IEC 61131-3, il nuovo software PC Worx Engineer dispone di una piattaforma di progettazione adattiva che fornisce all’utente un’innovativa user experience. Oltre alla programmazione, il software consente la configurazione, la diagnostica e la visualizzazione dell’intero sistema in un unico programma. La piattaforma di progettazione offre non solo una interfaccia personalizzabile, semplice e intuitiva, ma anche funzioni orientate al futuro. L’utente può acquistare i singoli moduli di programmazione necessari per il proprio progetto da aggiungere alla versione base, gratuita. La possibilità di inserire moduli di automazione riutilizzabili e il supporto delle funzioni di Safety e Security da parte di PC Worx Engineer riducono i tempi di sviluppo. Ma non solo: è indispensabile che la produzione possa avvenire in modo coordinato anche su lunghe distanze. Phoenix Contact risponde a queste esigenze attraverso soluzioni di comunicazione capaci di semplificare l’automazione distribuita, come Proficloud, il sistema cloud per rete locale.

Comunicazione e gestione di macchinari e impianti in luoghi diversi nel mondo
Proficloud di Phoenix Contact è un sistema IoT aperto che permette di realizzare la soluzione adatta per ogni applicazione basata su cloud, sia essa dedicata all’acquisizione, all’analisi di dati o di un concetto di automazione completo. Il sistema favorisce infatti la comunicazione e la gestione di macchinari e impianti dislocati in luoghi diversi nel mondo. La combinazione tra lo standard della rete locale e i servizi Proficloud offre nuove opportunità alle applicazioni di automazione, che potranno anche integrare applicazioni proprietarie o servizi internet nella rete locale stessa. Il sistema Proficloud è composto da un accoppiatore, dal controllore, dalla licenza Proficloud e dai relativi servizi. L’installazione è semplice e veloce: l’utente crea la propria rete di automazione nel suo abituale ambiente di sviluppo. L’accoppiatore è installato nel sito locale, collegando via internet la rete locale con il Proficloud. Nei siti decentrati si installano controllori abilitati che si collegano online con il Proficloud. I dispositivi decentrati vengono riconosciuti nella rete locale come utenti locali, senza ulteriori configurazioni o programmazioni, e il protocollo crittografico TLS (Transport Layer Security) garantisce la sicurezza dei dati.

Integrare applicazioni proprietarie o servizi internet nella rete Proficloud
Proficloud offre la possibilità di integrare applicazioni proprietarie o servizi internet nella rete, consentendo ad esempio di accedere ai dati meteo disponibili su internet. Un altro esempio è dato dal servizio Proficloud di “Cloud Service Calc” (per l’esecuzione di calcoli) che permette di delocalizzare nel cloud calcoli complessi, riducendo i lavori di programmazione e rendendo in parte possibili calcoli finora non eseguibili.
Inoltre, il nuovo Software Development Kit (SDK) consente agli utenti di programmare i servizi cloud secondo le proprie esigenze, sviluppando i cosiddetti Application Container che possono essere inseriti e utilizzati in Proficloud ogni qualvolta sia necessario.
Dopo l’importazione del software dall’ambiente di sviluppo in Proficloud, gli Application Container provvedono al suo funzionamento in modo affidabile.

Cyber Security e mondo industriale: dalla teleassistenza sicura ai firewall
Il kit software costituisce quindi la soluzione ideale per creare servizi di segnalazione di allarme, di monitoraggio o servizi meteo e per la gestione dei Container nel Proficloud o nell’infrastruttura IT locale. In un mondo altamente interconnesso, infatti, l’Industrial Cyber Security è fondamentale per proteggere processi, prodotti e dati. Nella scelta delle soluzioni da adottare per garantirne la corretta implementazione, è essenziale considerare non solo i rischi, ma anche le situazioni operative quotidiane: soluzioni rodate e ben funzionanti in campo IT potrebbero non prestarsi altrettanto bene a un impiego in applicazioni OT (Operation Technologies).
Consapevole di questa necessità, Phoenix Contact ha sviluppato tutte le sue soluzioni di Cyber Security appositamente per l’impiego in ambito industriale, che si tratti di teleassistenza sicura o di soluzioni hardware come i firewall/router della famiglia FL mGuard, disponibili anche con funzionalità CIFS Integrity Monitoring o OPC Inspector.

0 Condivisioni