Accuratezza: la chiave per una produzione di qualità

Heidenhain ha messo in mostra alla fiera Control le sue soluzioni dedicate alla produzione e al controllo qualità: dai singoli componenti al sistema integrato, l’obiettivo è garantire sempre più accuratezza

di Ginevra Leonardi

L’accuratezza gioca un ruolo di importanza essenziale sia nella realizzazione del prodotto sia nel controllo qualità. In occasione della fiera Control 2018, appena concluasi a Stoccarda, Heidenhain ha presentato una serie di soluzioni dedicate a questi ambiti e per la loro connessione digitale: componenti singoli di precisione come il sistema di misura lineare aperto LIP 6000 o l’elettronica di misura e conteggio Quadra-Chek 2000, oltre a sistemi integrati come il sistema modulare di misura angolare SRP 5000. Infine, grazie al pacchetto di funzioni Connected Machining è possibile scambiare dati in modo universale e digitale, dalla pianificazione delle commesse fino al controllo qualità.

Sistema che integra cuscinetto, encoder e motore torque
Un asse rotativo altamente preciso è una struttura molto complessa. Per un costruttore di macchinari è più semplice impiegare un componente altamente integrato rispetto a numerosi componenti singoli. Perché una soluzione di sistema gli facilita notevolmente il lavoro in fase di progettazione, montaggio e taratura. Heidenhain propone SRP 5000, un sistema che integra cuscinetto, encoder e motore torque in un unico modulo.
Questa combinazione consente un movimento uniforme per funzioni di posizionamento e misura precise. Il sistema modulare di misura angolare con motore integrato è ottimizzato per soddisfare i requisiti delle applicazioni in campo metrologico, dove sono richieste elevata risoluzione e ripetibilità, anche in caso di temperature di impiego variabili. Ogni componente di SRP 5000 è prodotto da Heidenhain Group. Heidenhain realizza i cuscinetti e i sistemi di misura per il sistema modulare di misura angolare, mentre i motori torque e i controllori AccurET sono forniti da Etel.

Sistema di misura lineare aperto con scansione interferenziale
Un’altra soluzione Heidenhain è il sistema di misura lineare aperto LIP 6000 con scansione interferenziale, ideale per il rilevamento lineare della posizione con accuratezza in dimensioni particolarmente compatte. L’errore di interpolazione di soli ±3 nm, il basso livello di rumorosità di 1 nm RMS e l’errore base di meno di ±0,175 µm in un intervallo di 5 mm permettono una regolazione costante della velocità ed elevata stabilità della posizione in stato di riposo. LIP 6000 deve in parte queste caratteristiche al nuovo Signal Processing ASIC HSP 1.0 di Heidenhain, che garantisce una qualità elevata dei segnali di scansione per l’intera durata utile dei sistemi di misura. Infatti, il monitoraggio è continuo: se le contaminazioni sul supporto di misura o sul reticolo di scansione comporta alterazioni del segnale, compensa pressoché completamente gli scostamenti e ripristina la qualità originale. L’errore di interpolazione e il rumore di fondo non aumentano durante il funzionamento in presenza di contaminazioni. L’ampiezza del segnale si mantiene più o meno costante a 1 VPP. Persino in caso di un forte intervento della stabilizzazione del segnale, non si registrano effetti negativi sul livello del rumore di fondo del segnale, contrariamente ai sistemi in cui l’amplificazione avviene nel percorso del segnale.

Dall’elettronica di misura e conteggio, alla connessione in rete personalizzata
In mostra a Stoccarda anche la nuova elettronica di misura e conteggio Quadra-Chek 2000, che consente misurazioni di routine nel controllo dei pezzi finiti.
I punti di misura vengono rilevati su proiettori di profilo, microscopi di misura e macchine di misura 2D mediante croce ottica o sensore ottico. Grazie al comando intuitivo i risultati, rappresentati graficamente sul touch screen, possono essere documentati con semplicità creando report. L’apparecchiatura, adatta per l’impiego in officina grazie al suo robusto embedded design e al corpo compatto, può essere integrata senza problemi nella rete aziendale. Infine, Connected Machining consente la connessione in rete personalizzata e flessibile con la rete aziendale tramite il controllo numerico della macchina. L’operatore sulla macchina utensile ha così accesso diretto a tutti i dati e i programmi necessari. Inoltre può mettere a disposizione online ad altri reparti importanti informazioni dell’officina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.