Flussostato con conformità SIL 2

Il flussostato FS10i di Fluid Components International, distribuito in Italia da Precision Fluid Controls, è indicato per il controllo di liquidi e gas. Ha ottenuto le certificazioni per l’impiego in aree pericolose, ed è dotato di livello di conformità SIL 2

di Alina Botta

Precision Fluid Controls presenta la nuova serie di flussostati FS10i di Fluid Components International (FCI), ideale per le esigenze di impianto nei settori del trattamento di sostanze chimiche, Oil&gas e Power. Progettato per molteplici applicazione, è particolarmente indicato per: il controllo di acqua e fluidi, il rilevamento di perdite, la garanzia del flusso di lubrificante, il controllo della ventilazione, la garanzia dell’iniezione delle sostanze chimiche, il controllo dello sfiato di azoto e il rilevamento di perdite nel compressore. Le sue dimensioni compatte ne consentono il posizionamento in qualsiasi ambiente.

Certificazioni internazionali per l’impiego in aree pericolose
Sviluppato per il funzionamento nei processi industriali più esigenti, FS10i ha ottenuto le certificazioni per l’utilizzo in aree pericolose per una vasta gamma di applicazioni nel controllo di liquidi o gas che richiedono una certa precisione e affidabilità. Ecco le principali certificazioni: FM ed FMc per antiaccensione, Classe I, Divisione 2, Gruppi A, B, C, D; Classe II, Divisione 2 Gruppi E, F, G; Classe III, T4@Ta=71°C; ATEX, IECEx antiaccensione per gas e polveri, Zona 2; EAC (TRCU) Russia, II 3 G Ex nA IIC T4 Gc, II 3 D Ex tc IIIC T81°C Dc, IP64. Il grado di protezione soddisfa i requisiti IP65, IP66 e IP67 in ambienti non pericolosi. La marcatura CE, CRN conformi ai requisiti della norma ANSI/ISA 12.27.01-2011 del Canadian Electrical code (CEC – codice elettrico canadese) come dispositivo di tenuta. È anche dotato di livello di conformità SIL 2 per la norma IEC 61508 e di un SFF (Safe Failure Fraction) superiore al 90%. Si contraddistingue per una sensibilità all’aria/gas e da un intervallo di set point variabili da 0,076 a 122 MPS, e da 0,003 a 0,15 MPS per l’acqua o altri liquidi. È ideale per temperature di fluidi comprese tra tra -40° e 212°C e pressioni fino 138 bar. Il flussostato FS10i è dotato di fabbrica di un’uscita relè SPDT 1A per la configurazione degli allarmi, e di un’uscita analogica 4-20 mA per il rilevamento delle trend di portata e il monitoraggio del flusso. I punti di rilevamento sono configurabili come massimi o minimi e regolabili con le impostazioni di isteresi e/o di ritardo, mentre l’uscita 4-20 mA è regolabile dall’utente al momento dell’installazione.

Funzionamento prolungato e facilità di installazione
Sviluppato con la tecnologia a dispersione termica di FCI, FS10i è un dispositivo a compensazione termica per impianti e condizioni di esercizio dinamiche. È realizzato con componenti bagnati in acciaio inox 316L e pozzetti termometrici in Hastelloy C22 per un funzionamento prolungato virtualmente privo di manutenzione. L’installazione è semplice e non richiede strumenti particolari. Il dispositivo è installato sul campo grazie a un tastierino con due pulsanti o collegando il PC tramite la porta I/O seriale dell’FS10i. Il software per PC necessario per la configurazione è incluso. Lo strumento è dotato di una serie di LED da 10 digit che indicano l’intervallo di portata effettivo e la configurazione del punto di rilevamento, e cambiano frequenza di attivazione per segnalare visivamente all’utente la presenza di un allarme. I componenti elettronici sono contenuti in un alloggiamento con corpo in acciaio inox ed estremità in alluminio con rivestimento in policarbonato (IP66/IP67).

0 Condivisioni